Il Regime Fiscale Degli Omaggi – Imposte Sui Redditi, Irap E Iva

La Circolare,  esamina la disciplina degli oneri sostenuti per omaggi ai fini delle imposte sui red­diti, tenendo conto del regime delle spese di rappresentanza, deducibili dal reddito di impresa nel­l’eser­cizio di sostenimento ove rispettino i requisiti di congruità e inerenza stabiliti con il
DM 19.11.2008, attuativo dell’art. 108 co. 2 del TUIR.
Read more

Il tuo Commercialista Brescia

Il tuo Commercialista Brescia

La pubblicità è sempre stata poco considerata negli ultimi anni, noi di commercialista brescia ci crediamo da sempre infatti investiamo costantemente anche in questo. Per i clienti Commercialista Brescia riesce garantire servizi contabili e di redazione delle Dichiarazioni Fiscali convenienti e low cost grazie a, Commercialista Brescia, e lo studio associato a professionisti abilitati.

Come dice il nostro slogan:

Commercialista Brescia, il tuo commercialista al miglior prezzo sul mercato.

Se sei interessato ad un preventivo, o a qualsiasi informazione non esitare a contattarci, un nostro consulente risponderà a qualsiasi tua richiesta.
Commercialista Brescia si avvale dei migliori consulenti aziendali, liberi professionisti e commercialisti. Per ovviare l’insorgere di problemi lo studio possiede una assicurazione per compire errori provenienti dalla contabilità.

Commercialista Brescia è parte del progetto di contabilitabrescia, ed esso fa parte di contabilitalowcost il primo sito in italia a trattare la contabilità ad un prezzo mai visto, commercialista affidabile e professionisti preparati compongono il nostro team visibile alla pagina commercialista.brescia.it. Siamo sempre disponibili a seguire ogni vostra attività di piccole, medie e grandi dimensioni. Avvendoci di professionisti abilitati all’albo dei Commercialisti di Brescia. Ovviando a questi quesiti, la contabilità ordinaria, contabilità online e contabilità semplificata, sono sempre state uno spunto da cui partire per i progetti come il software gestionale e di gestione del magazzino GRATIS, per i nostri clienti. Per questo riusciamo a confluire tutti i dati in un’unico database protetto contro attacchi informatici e sbalzi di tensione.

Come aprire una partita iva

Stai per metterti in proprio?
Il primo passo è quello di aprire una partita iva e, quando necessario, iscriversi in camera di commercio. Il tutto deve avvenire in modo telematico, sfruttando uno dei due canali: il primo quello del “fai da te”, affidandosi al sito della Camera di Commercio ; il secondo è utilizzando il canale telematico del proprio commercialista o intermediario abilitato.

Note le insidie della vigente burocrazia, non risulta sempre facile partire da soli e il tuo commercialista telematico lo sa bene. Per aiutarti ad avviare la tua nuova attività vogliamo, quindi, offrirti l’apertura della partita iva in modo gratuito.
Vediamo insieme come procedere per l’attribuzione di una nuova partita iva e l’iscrizione in camera di commercio.

Iniziamo dal capire che forma giuridica dare alla tua attività:
– Libero Professionista: sarà solo necessario richiedere l’attribuzione della tua nuova partita iva all’agenzia delle entrate, utilizzando uno dei canali telematici possibili ( commercialista telematico o sito della camera di commercio). Successivamente dovrai aprire una posizione contributiva alla cassa professionale di appartenenza oppure alla gestione separata dell’INPS.

– Ditta individuale: oltre a richiedere l’attribuzione della tua nuova partita iva, dovrai registrarti in camera di commercio; per farlo avrai bisogno della firma digitale (servizio che possiamo offrirti) e di un indirizzo PEC. Anche in questo caso bisogna iscriversi all’INPS.

– Società: Per costituire una società è necessario l’intervento coordinato di un Commercialista e di un Notaio. Una volta costituita, la società dovrà richiedere la propria nuova partita iva ed essere iscritta in camera di commercio tramite il commercialista telematico.

 

Dichiarazione IRAP Unico 2014 a prova di Commercialista: con plusvalenze e minusvalenze Conto Economico

Dichiarazione IRAP Unico 2014 a prova di Commercialista: con plusvalenze e minusvalenze Conto Economico

L’indicazione nel quadro IC varia secondo le modalità di rilevazione del provento o dell’onere nel Conto economico.
Per quanto tematica non interessata da novità normative o interpretative, la gestione, nella dichiarazione IRAP 2014, delle 
plusvalenze e delle minusvalenze relative a beni diversi da quelli merce impone alcune cautele. Infatti, a seconda del trattamento contabile di tali proventi e oneri, cambiano le (eventuali) variazioni da apportare nel quadro IC. Read more