Stai per metterti in proprio?
Il primo passo è quello di aprire una partita iva e, quando necessario, iscriversi in camera di commercio. Il tutto deve avvenire in modo telematico, sfruttando uno dei due canali: il primo quello del “fai da te”, affidandosi al sito della Camera di Commercio ; il secondo è utilizzando il canale telematico del proprio commercialista o intermediario abilitato.

Note le insidie della vigente burocrazia, non risulta sempre facile partire da soli e il tuo commercialista telematico lo sa bene. Per aiutarti ad avviare la tua nuova attività vogliamo, quindi, offrirti l’apertura della partita iva in modo gratuito.
Vediamo insieme come procedere per l’attribuzione di una nuova partita iva e l’iscrizione in camera di commercio.

Iniziamo dal capire che forma giuridica dare alla tua attività:
– Libero Professionista: sarà solo necessario richiedere l’attribuzione della tua nuova partita iva all’agenzia delle entrate, utilizzando uno dei canali telematici possibili ( commercialista telematico o sito della camera di commercio). Successivamente dovrai aprire una posizione contributiva alla cassa professionale di appartenenza oppure alla gestione separata dell’INPS.

– Ditta individuale: oltre a richiedere l’attribuzione della tua nuova partita iva, dovrai registrarti in camera di commercio; per farlo avrai bisogno della firma digitale (servizio che possiamo offrirti) e di un indirizzo PEC. Anche in questo caso bisogna iscriversi all’INPS.

– Società: Per costituire una società è necessario l’intervento coordinato di un Commercialista e di un Notaio. Una volta costituita, la società dovrà richiedere la propria nuova partita iva ed essere iscritta in camera di commercio tramite il commercialista telematico.